INTERVISTA

Intervista | Damiano Graps : È disponibile il nuovo singolo dal titolo “Non lo so accettare”

In occasione dell’uscita del nuovo singolo Non lo so accettare di Damiano Graps, giovanissimo e talentuoso artista pugliese, in rotazione su tutte le piattaforme digitali, vi proponiamo l’intervista che ha rilasciato per conoscerlo meglio.

Quando hai deciso di dedicarti alla musica e perché?

Ho sempre amato la musica. Sin dai primi anni della mia vita, ha rappresentato spunto per un miglioramento continuo, un presente ricco di positività che guarda al futuro con ambizione. Non è stata una scelta, ma una vocazione. Avete presente quella sensazione che si prova indossando la t-shirt con cui ci sentiamo più a nostro agio? È un po’ così, un po come passare il tempo in quel pezzo di stoffa che non abbandonerò mai. Come se facesse parte di me, come se fossimo una cosa sola. Io e la musica, note e colore.

Quali sono stati i tuoi primi passi nel mondo della musica? Raccontaceli.

Ho iniziato sin da bambino a studiare danza e da più grande, dopo una piccola esperienza personale negativa, ho scelto di non accontentarmi. Il mio sogno è sempre stato quello di provare a migliorare, nel mio piccolo, la società malsana e conformista di oggi. Può sembrare utopico, ma il cambiamento parte da noi ed è dalla nostra unicità che parte il bello. Per cui, con la musica, ho ricominciato a credere in me stesso per dedicarmi al mio futuro, senza dubbi né incertezze, ma solo con una grande voglia di volare alto. Sapete, una persona molto importante una volta mi ha detto che non basta l’idea, è importante la consapevolezza, la voglia di farcela. È da lì che sono partito, con una grande grande dose di positività e tanto amore e sostegno dalle persone che amo di più.

Qual è il tuo genere musicale?

Pop, decisamente pop. Ho cantato e studiato svariati stili (lirico, legit, musical, jazz) ma il pop è quello che mi permette di essere più me stesso e di esprimermi più facilmente. Amo l’acustico.

Quali artisti hanno influenzato la tua scelta musicale?

Non ho influenze dirette, amo ascoltare ogni genere, ogni artista… mi piace avere delle visioni più ampie. Ma posso dirvi che chiunque metta carica e bellezza emotiva durante le performance, ha già la mia più completa attenzione.

Ti stai già esibendo? Raccontaci se parteciperai a qualche evento.

Da gennaio 2021 aprirò come artista emergente i concerti di alcuni nomi importanti del panorama musicale, in Italia e all’estero, affiancandoli poi come corista nel corso della serata.

Che cosa nei pensi dei Talent Show?

Sono un’ottima possibilità per noi emergenti per cercare di “farci un nome”, per riscuotere influenza sul panorama del paese del talent. D’altro canto però, il rischio è quello di snaturarsi per rispettare i canoni sociali e televisivi; anche se, per me, un sorriso vero cela molto più interesse e mistero di chi prova a vendersi senza basi solide. È il problema più grande di questa società che pretende troppo in tempi che non sempre sono quelli giusti.

Cos’è la musica per te?

È arte, bellezza, colore invisibile. Non ci sono parole o concetti giusti, la musica è quello che appare in quel preciso momento, per la situazione che stiamo vivendo e per le percezioni che ci dona. In un mondo in cui tutto prende forma in base al vissuto di chi la vive, la musica per me è sempre il giusto paio di scarpe da indossare quando siamo a piedi nudi.

Descrivi il tuo ultimo singolo con 3 parole.

“Sole, cuore e amore”, bastano o Valeria Rossi mi cita per danni? Scherzi a parte, direi “ascoltalo su Spotify”. Tre parole cariche di emozione, eh? Vi sfido a trovarne di più significative, credo che possiate farlo su ogni digital store.

Quando prevedi di uscire con un nuovo singolo o un nuovo album?

A questo risponderò con il tempo. Ho tanti progetti da portare a termine e che spero si realizzino, ma che al momento non posso rendere noti. Però seguitemi per altre novità… in fondo non c’è gusto senza una piccola dose di mistero, no?

Abbandoneresti l’Italia per vivere un’esperienza musicale all’estero?

Sì. Amo l’Italia, ma vivere per un po’ all’estero secondo me regala quella maturità in più che solo culture e vite diverse sanno dare. Senza parlare della lingua, fa sempre bene poter approfondire, sopratutto se si ha l’idea di allargare i propri orizzonti e il pubblico che segue, anche fuori dalla nazione natia”.


Non lo so accettare, Distribuzione DOGMA, edizioni Thunder Label Germany e Metatron Group. Testi di Francesco Bosco e Alessio Coppola, arrangiamento di Emilio Munda, mix & mastering di Luca Scaccini (Le Park Milano).

Sono nata a Bari il 18 agosto 1975 sotto il segno del Leone. Amo la musica da bambina, e sono fan sfegatata della regina del Pop: Madonna e del grande artista eclettico e visionario Lorenzo Jovanotti. Adoro collezionare dischi in vinile e nutro anche una grande passione per i manga e gli anime. Oggi mi sono buttata a capofitto nella gestione dei principali social network. Tutto è cominciato nel 2009, quando decisi di prendere in mano "la missione" di far conoscere artisti emergenti, che non escono dai talent e meritano visibilità. Ho continuato questo cammino facendolo diventare un lavoro. Mi occupo sia di artisti emergenti che di attività. Con fermezza sono sicura che la viralizzazione mediatica sia un grande strumento e punto molto su questo nel mio lavoro. Per passione scrivo anche per Faremusic.it

0 commenti su “Intervista | Damiano Graps : È disponibile il nuovo singolo dal titolo “Non lo so accettare”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: